Willie Peyote (Guglielmo Bruno, classe 1985), rapper torinese, tra gli artisti più interessanti e innovativi della scena hip-hop italiana. Oltre ad essere conosciuto come solista, Peyote è stato la voce del gruppo Funk Shui Project.

Avvicinatosi al rap nel 2004, dopo alcuni tentativi con altri generi musicali fonda il gruppo Sos Clique con Kavah e Shula col quale pubblica diversi demo e 1 EP intitolato “L’Erbavoglio” nel 2008.

A seguito dello scioglimento del gruppo intraprende la carriera solista facendo del cinismo, dell’originalità e dell’autoironia il suo marchio copertina Non è il mio genere…di fabbrica, com’è facilmente intuibile dai titoli dei dischi pubblicati: “Il Manuale del giovane nichilista” del 2011 e “Non è il mio genere, il genere umano” del 2013 (ristampato, in versione estesa, nel giugno 2014 per l’etichetta discografica ThisPlay Urban). Parallelamente vede la luce anche il primo album ufficiale del gruppo Funk Shui Project. Per la realizzazione del disco, interamente autoprodotto e pubblicato sempre nel 2014, Willie Peyote lavora con una vera e propria band non solo per la fase di composizione dei brani, ma anche per i live. I testi dell’artista sono uno specchio della società attuale.

Con i suoi brani accattivanti, ironici ma allo stesso tempo di denuncia, ha attirato immediatamente su di sé l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori. Brani come “TmVB” (Tutti Mi Vogliono Bene) e “Friggi le polpette nella merda (cit.)” sono diventati dei veri e propri inni underground che raccontano i paradossi del nostro paese in modo scanzonato, sarcastico e divertente. L’artista vive un momento particolarmente felice: ha vinto il premio come miglior autore al concorso “Genova per voi”, il più grande portale di musica italiana Rockit lo ha inserito tra i dieci artisti più interessanti dell’anno e il videoclip del brano “Glik” (che fa riferimento a KamilWillie forza Toro Glik, calciatore capitano della squadra del Torino) ha ricevuto più di 230.000 visualizzazioni.

Hyst alla voce, Paolo “De Angelo” Parpaglione dei Bluebeaters al sassofono e Frank Sativa, anche produttore del pezzo, al beat. Il video di “Dettagli” è quello, relativo al format, con il maggior numero di visualizzazioni.

Il tour dell’artista “Hai fatto quattro date e lo hai chiamato tour”, a discapito del nome ha avuto un grandissimo successo.

Il 28 aprile 2015 è stato reso disponibile, in free download sul suo sito ufficiale, “Quattro San Simoni e un funerale”, un EP contenente cinque brani inediti da cui è stato estratto il singolo “Io non sono uguale” (prod. Kavah).

“Nichilista, torinese e disoccupato perché dire rapper fa subito bimbominkia e dire cantautore fa subito festa dell’unità.”

Contatto stampa: info@williepeyote.com

Prenotazioni, Info & Booking: info@antennamusicfactory.com

VIDEO & STREAM SPOTIFY:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment