La filosofia, meditazione e calma orientale trasportata nella cultura Hip Hop italiana. Dal 1975 a oggi con furore! 😉

Hyst, (all’anagrafe Taiyo Yamanouchi) nasce a Roma il 4 luglio 1975.

Cresce a Roma, dove frequenta la scuola pubblica fino alla maturità artistica (alle medie viene promosso in virtù dei suoi bei disegni e del suo inglese impressionantemente fluente, imparato cantando canzoni di Pat Boone trovate tra i nastri del padre). Prosegue gli studi all’Università “La Sapienza”, Facoltà di Lettere e Discipline dello Spettacolo. Lavora sin da piccolo in brevi ruoli televisivi ed in performance teatrali con il padre Hal Yamanouchi, attore, mimo/danzatore, scrittore e regista.

In teatro lavora con Registi quali Glauco Mauri (al Teatro San Carlo di Napoli), Giuliano Montaldo (per il Teatro dell’Opera di Roma), Loredana Scaramella (per il Globe Theatre di Roma), oltre a Giacomo Ciarrapico e Aurelio Gatti (M.d.a.).

In qualità di Attore, prende parte a numerose produzioni televisive tra cui “Ultimo II” e “Ultimo III” con Raul Bova, “Medico in Famiglia”, “Un posto al sole”, e comprimario nella sit-com “Sweet India”. Partecipa inoltre a varie produzioni cinematografiche tra cui “Questa notte è ancora nostra” con Nicolas Vaporidis e “Tutti al mare” con Marco Giallini. Conduce il programma “La Tintoria” per RAI 3 ed è inviato per il magazine “SUGO” per RAI 4 entrambe prodotti da Hangar Tv di Gregorio Paolini.

Nel campo musicale ha gestito la produzione discografica indipendente ALTO entertainment, occupandosi sia della produzione artistica sia di quella esecutiva. Noto nell’ambito HipHop con lo pseudonimo di HYST, lavora sia come produttore di basi musicali che come Rapper, esibendosi in alcune delle più importanti manifestazioni su territorio nazionale (2thebeat, Tecniche perfette). Con la ALTOent produce gli album di esordio di giovani rapper romani poi affermatisi a livello nazionale come Jesto e Rancore. Entra a far parte del collettivo Blue-Nox e del roster dell’etichetta MacroBeats diretta da Macro Marco, insieme a Ghemon, Kiave, Mecna e Killacat, Davide “Shorty” e Caroline.

È regista dei progetti di punta della società GREY LADDER di Torino, e collabora con loro come autore/sceneggiatore, direttore artistico o storyboard artist. E’ direttore artistico della società “Opencinema” con cui realizza un lungometraggio horror (Bloodline) e diversi videoclip come regista e montatore.

Pratica Arti Marziali a livello agonistico. Cura inoltre coreografie di sequenze di combattimento per alcuni film, cortometraggi e videoclip. Saltuariamente insegna combattimento freestyle e autodifesa.

Coltiva inoltre interesse per le Arti grafiche pittoriche (Pittura, Aeorosol Art, Computer graphic, Fumetto) lavorando come Illustratore e story board artist nel campo dell’ editoria e della preproduzione cinematografica.

***

Una sera all’eta di 17 anni viene trovato semi-nudo nei pressi di Castel Sant’Angelo, durante la fiera dei libri, che vaga per i viali urlando “I Public Enemy VI hanno appena salvato la vita!!!!”. Dopo alcuni saggi scappellotti forniti dal signore delle salsicce finge di rinsavire, ma in realtà era rimasto intrappolato nell’hiphop e a oggi non pare essere in grado di liberarsene.

Booking contacts / Agency / Press
SMC ITALIA: filippog@smceurope.com

VIDEO & STREAM SPOTIFY:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment